Guida ai Curry Thailandesi

Di per sè la parola curry sta ad identificare un mix di spezie e erbe varie, pestate insieme nel mortaio fino a crearne una pasta e quindi ne esistono di tante tipologie diverse anche se da noi è comune trovare solo il curry giallo indiano.

Curry Panang di manzoCurry Panang

Probabilmente il metodo è di derivazione indiana, adattato agli ingredienti thailandesi e serviva per coprire il sapore della carne o del pesce non proprio freschissimi in un paese molto caldo. Il curry thailandese usa in prevalenze erbe aromatiche oltre alle spezie e viene diluito nel latte di cocco, mentre quello indiano vede protagoniste spezie e yogurt.

Tra gli ingredienti più caratteristici della pasta di curry thailandese, ci sono la galanga, una radice simile allo zenzero, detta anche Zenzero thailandese (thai ginger), il kaffir lime, un agrume di cui si usano sia le foglie che la scorza, e la pasta di gamberetti

Kaffir Lime Kaffir Lime

Fare la pasta per il curry è impegnativo, nel senso che bisogna trovare tutti gli ingredienti freschi (7-8 almeno) e poi pestarli: quindi è normale per la maggior parte delle cuoche casalinghe thai comprare la pasta già fatta dal loro banco di fiducia o comprare una delle nostre paste curry di qualità ;) 

Pasta di curry giallo Pasta di curry Giallo

 

I curry thailandesi più famosi sono:

rosso per la prevalenza di peperoncini rossi secchi

verde per la prevalenza di peperoncini verdi freschi

giallo per la prevalenza di curcuma abbastanza simile al curry indiano

massaman di derivazione araba, con un gusto più dolce e speziato

panang dal sapore più tostato con uso di kaffir lime

Il curry viene cucinato con un ingrediente principale come carne, pesce, crostacei ma anche verdura e frutta. A seconda del tipo di curry, per es. verde, e dell'ingrediente principale, per es. manzo, il nome diventa curry verde di manzo. 

Curry rosso di anatra e ananas Curry rosso di anatra e ananas

La carne è abbastanza usata con tutti i 5 tipi di curry, mentre il pesce verdura e frutta hanno alcuni abbinamenti da rispettare per bilanciare il sapore, o perchè tradizionalmente si sono sempre cucinati con questo o quel curry. Per esempio l'Ananas essendo aspra, tradizionalmente non viene usata con i curry Massaman e Panang che sono più delicati. Il pesce solitamente non viene cucinato con il curry Massaman , mentre si può usare con il rosso, giallo, verde o con una variante del Panang. 

Il curry viene sempre accompagnato da riso Jasmin al vapore o da spaghetti di riso Kanom Jeen

Curry verde di pollo con spaghetti di riso Curry verde di pollo e zucchini con spaghetti di riso

Quindi da dove iniziare? Beh se non hai mai mangiato il curry thailandese e non vuoi cucinare abbiamo una selezione di riso e curry istantanei pronti in pochi minuti. Oppure puoi cucinare il tuo primo curry, con una salsa già pronta e ti proponiamo queste due di ottima qualità. 

Salsa al curry giallo Blue Elephant (leggermente piccante)

Salsa al curry rosso Blue Elephant (medio piccante)

Si usano mettendo in una padella a fuoco medio il contenuto della busta (è per due persone) e portandolo a ebollizione, poi aggiungi 100ml di acqua, la tua carne preferita (per esempio 300gr di pollo a pezzetti) e della verdura che potrebbe essere patate per il curry giallo, pomodorini e ananas per il curry rosso, oppure legumi per entrambi o ortaggi tipo zucchini melanzane peperoni. Attendi che la tua carne sia ben cotta e poi servi, guarnendo con peperoncini rossi, foglie di kaffir lime, o coriandolo. Accompagnare con riso Jasmin thailandese al vapore. Guida al riso asiatico. o con gli spaghetti di riso Guida ai noodles asiatici. 

Se invece vuoi già cimentarti con il curry fatto da te, allora eccoti i dettagli dei 5 curry thailandesi più famosi nel mondo, tenendo presente che il curry panang è quello con meno ingredienti quindi forse meno elaborato e comunque molto buono. 

Curry Rosso in costruzione

Curry Giallo in costruzione

Curry Verde

Curry Massaman in costruzione

Curry Panang in costruzione